Vista frontale del centro
"La porta del piccolo cottolengo non domanda a chi entra se abbia un nome ma soltanto se abbia un dolore"
Vista dall'alto del giardino sensoriale
"... e Iddio mi portava avanti come il suo straccio" - San Luigi Orione
Vista del giardino sensoriale
"Farsi amare, più che temere, ottenere tutto per amore e niente per forza" - San Luigi Orione
Statua di San Luigi orione
"Fare del bene sempre, fare del bene a tutti, del male mai a nessuno" - San Luigi Orione
1 2 3 4

Il centro diurno

Nell'ambito dell'opera Don Orione di Selargius il Centro Diurno è una struttura sociosanitaria che accoglie persone affette dal morbo di Alzheimer, da altre forme di demenza o da disagi psichici

Ultime news dal centro

La musica è Carità

Dobbiamo avere in noi la musica profondissima e altissima della carità

Vai al dettaglio 27 maggio 2019

Servo per Amore

Felice di essere Utile, Lieto di Servire, Servo per Scelta, Servo per Amore.

Vai al dettaglio 02 maggio 2019

Aspettando Pasqua

Alcune iniziative per solennizzare la Santa Pasqua

Vai al dettaglio 11 aprile 2019

Eventi in evidenza

Musica Classica al Centro Diurno Don Orione

L’Associazione Résonnance Italia, nell’ambito delle proprie attività istituzionali, grazie anche al contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato dell’Igiene e sanità e dell’Assistenza Sociale realizza il giorno 24 maggio 2019 presso il Centro Diurno Don Orione in Via Custoza, 21 a Selargius, dalle ore 14,30 alle 15,30 un concerto dell’artista Gabriele Biffoni.


In evidenza

Il giardino sensoriale

E' stata attrezzata una zona esterna, antistante il Centro Diurno, al fine di renderla fruibile e sicura per rispondere in modo non coercitivo, ma assolutamente rispettoso della dignità della persona, al problema del wandering (vagabondaggio), caratteristica presente nella gran parte delle persone affette dalla malattia di Alzheimer.


Vai al dettaglio

Informazioni

Nell'ambito dell'opera Don Orione di Selargius il Centro diurno è una struttura sociosanitaria che accoglie persone affette dal morbo di Alzheimer, da altre forme di demenza o da disagi psichici