Giardino sensoriale

E’ stata attrezzata una zona esterna di circa 1300 mq., antistante il Centro Diurno, al fine di renderla fruibile e sicura per rispondere in modo non coercitivo, ma assolutamente rispettoso della dignità della persona, al problema del wandering (vagabondaggio), caratteristica presente nella gran parte delle persone affette dalla malattia di Alzheimer.

All’interno dell’area attrezzata, inoltre, tutti gli ospiti accolti nelle diverse strutture della Comunità possono svolgere in autonomia e sicurezza varie attività terapeutico-riabilitative, educative e ludico-ricreative quali, per esempio, il giardinaggio e la cura degli animali.

Il Giardino è stato creato per stimolare i cinque sensi:

  1. 1. VISTA
    Una prima parte del giardino è caratterizzata dalla presenza di fiori molto colorati anche a fioritura stagionale, per stimolare la vista.
  2. 2. OLFATTO
    È una zona con piante dalla macchia mediterranea con colori e profumi intensi (lavanda, menta, salvia, gelsomino, etc...).
  3. 3. TATTO
    Interessante è la presenza degli animali per stimolare il tatto e la sfera affettiva degli ospiti (uccelli, conigli, scoiattoli, oche, anatre, etc...).
  4. 4. UDITO
    Lo scrosciare dell'acqua delle fontane, la musica in filodiffusione, il canto degli uccelli nelle voliere ed altri suoni della natura sensibilizzano il canale uditivo.
  5. 5. GUSTO
    Da ultimo gli ospiti posssono gustare i sapori dei vari frutti e dei prodotti dell'orto da loro stessi coltivati.



Il percorso attrezzato si estende in una superficie esterna di mq. 1300 ed ha uno sviluppo circolare chiuso. Tutto il tragitto è privo di gradini e largo a sufficienza per permettere il transito di due sedie a rotelle.
Durante il percorso sono presenti aree di sosta in prossimità di slarghi ombreggiati dalle pergole e in cui sono presenti comode panchine per il riposo. Al centro del percorso vi è una piazzetta che costituisce un luogo di ritrovo e di aggregazione. Nella piazzetta trova spazio un gazebo con alcuni tavoli e panchine in cui è possibile svolgere attività socializzanti, manifestazioni folcloristiche o altre iniziative che possano anche prevedere la partecipazione di familiari ed estranei. In prossimità della piazzetta sarà allestita un’area con le voliere e le gabbie. Le aree che costeggiano i camminamenti sono ricoperte dal prato verde, con alcuni alberi ad alto fusto e arbusti tipici della macchia mediterranea, caratterizzati da profumi, fiori, frutti particolari per la stimolazione sensoriale.

Attraverso il giardino sensoriale si mira al rallentamento del processo degenerativo delle demenze con conseguente slittamento nel tempo dell’istituzionalizzazione; al mantenimento e rafforzamento delle capacità cognitive, senso-percettive e manuali; alla riduzione, con un minore utilizzo di farmaci, dei problemi comportamentali (agitazione psicomotoria, aggressività, wandering, ecc..) causati da varie forme di patologie, con una ricaduta altamente positiva nella qualità della vita degli ospiti e, infine, a garantire agli ospiti, attraverso soluzioni non coercitive, la massima libertà ed il massimo controllo.

È possibile visualizzare la galleria fotografica del giardino sensoriale

Collegamenti correlati
Pianta del giardino sensoriale
Pianta del giardino sensoriale