News


Il nostro Centro Diurno  non può fare a meno del sole e del cielo azzurro per festeggiare degnamente  il    anniversario della sua  apertura, (2004 – 2013)  ma all’arrivo dei primi ospiti  la pioggia la fa da padrone. Qualcuno scrutando il cielo completamente coperto di nuvole, grigie e minacciose, da spazio al suo ottimismo e rassicura che il leggero  vento di maestro che comincia  a  soffiare  riporterà il sereno. Mai previsione fu così azzeccata! Nel giro di un’ora, con il giardino che profuma di pioggia, il sole saluta con il suo caldo abbraccio l’arrivo della nostra “ospite d’onore” Rossella Faa. Il teatro della nostra parrocchia si rivela insufficiente per accogliere ospiti, familiari, amici,  volontari,  e i nostri vicini della casa di riposo Don  Francesco Putzu. La simpatia e caratura artistica di Rossella calamita l’attenzione dei presenti facendo scomparire come d’incanto “la diversità” .  Le sue storie  e la sua musica  rendono l’atmosfera ricca di emozione e di allegria, ingredienti di una vita di qualità riattivante. La grande famiglia si ritrova poi  in una sala del Centro preparata per l’occasione dove si prende posto per condividere il pranzo speciale della Festa. Lo spazio quasi per magia accoglie molte più persone di quanto ci si aspetti, ma le cose vanno comunque bene come se fosse stato già tutto previsto. La gioia che traspare nei volti dei familiari  nasconde  la sofferenza che ciascuno si porta dentro, la sicurezza  e  la disponibilità operosa della “squadra  del Don Orione”  rende i nostri ospiti sereni, tranquilli e….”pazienti”, l’ospite d’onore Rossella è diventata una di noi. Il clima familiare coinvolge tutti  e il taglio della torta scatena applausi e ringraziamenti . Il tocco finale lo regalano due giovani ragazzi dell’Associazione V.I.P. Italia che attraverso la fantasia  e le forme dei  palloncini multicolori  lasciano ad ognuno  un simpatico messaggio di arrivederci. L’immagine sorridente del nostro Santo, San Luigi Orione, campeggia nella parete della sala che ci accoglie,  ed esprime idealmente  tutto il sincero apprezzamento e ringraziamento  che Don Gino a conclusione rivolge  a tutti per la riuscita della Festa.