News

Dal 6 al 8 Giugno abbiamo partecipato con entusiasmo al VII° Convegno Apostolico che si è svolto, come sempre negli ultimi anni, all’Università Cattolica di Milano e al Centro Congressi Villa Lomellini di Montebello della Battaglia.

Il Centro Diurno è stato rappresentato dalla coordinatrice Marta e dall’educatrice Sara, in missione oltre il Tirreno insieme a Lisa e Anna della Casa di Riposo e a Don Lorenzo.

Per noi “isolani” è fondamentale lo scambio e il confronto con le altre realtà orionine italiane.

 Il Convegno di aggiornamento Apostolico è stato un prezioso momento di riflessione e di valorizzazione di quello che siamo;  ha alimentato la nostra fiducia e speranza di migliorare sempre più il nostro servizio e la qualità del nostro lavoro, “al passo con i tempi” come diceva San Luigi Orione.

Un ringraziamento particolare va rivolto a Roberto Franchini e a tutto lo staff dell’ENDOFAP, che in questi ultimi anni, con la loro attività formativa e il loro supporto tecnico e “carismatico”  hanno dato una bella energia professionale e spirituale al nostro lavoro.

Nella prima giornata di Convegno abbiamo ascoltato con piacere la relazione del prof. emerito Eugenio Borgna, primario di Psichiatria dell’Ospedale Maggiore di Novara, che ci ha ricordato come  la percezione del  TEMPO dei malati sia diversa dalla nostra, il loro tempo scorre in modo più lento ed amplificato.

Nell’incontro con loro l’attenzione  che noi mettiamo nella relazione ha il potere di accelerare il loro tempo vissuto, di riempirlo di significato, gratificazione e benessere. “Guardate negli occhi i vostri ospiti come se fossero sempre dei nuovi incontri” dice prof. Borgna, e ancora “noi siamo responsabili del volto degli altri, di che cosa dicono le mie parole nel tuo volto”.

Il dott. Fabio Toso, Direttore della Fondazione Opera Immacolata Concezione di Padova, ci ha presentato la loro organizzazione “Civitas Vitae” nata da una piccola comunità di otto domestiche che hanno deciso di vivere insieme aiutandosi, e che piano piano ha accolto altri anziani e altre generazioni di persone con o senza disabilità.  E’ stato creato un vero villaggio di accoglienza “intergenerazionale” in cui oggi gravitano 3500 utenti comprendenti anziani, adulti con disabilità, operatori, sportivi disabili, giovani, bambini e volontari.

In questa comunità, che si ispira alle tradizionali fattorie venete dove ognuno era una risorsa importante e viveva in comunione con gli altri, sono state fatte esperienze interessantissime di incontri felici fra i nonni centenari e i bambini dell’asilo nido, oppure fra i nonni delle strutture e i bambini del quartiere ai quali insegnano ad andare in biciclette e le regole stradali,  in un clima molto sereno, “normalizzante” e generatore di benessere. A Civitas vitae è stata costruita una bella palestra dove una squadra sportiva nazionale paraolimpica si allena, spesso alla presenza degli anziani fragili del villaggio che, incontrando i giovani sportivi in carrozzina, sono portati ad accettare di più la loro condizione di disabilità.

Questa realtà è per noi una fonte di ispirazione, un modello che potrebbe essere riproponibile anche a Selargius dove abbiamo la possibilità di creare nuove relazioni e scambi intergenerazionali fra gli anziani del Centro Diurno, gli anziani della casa di riposo, i giovani dell’oratorio e i bambini delle scuole vicine.

La nostra esperienza all’VII Convegno Apostolico si è conclusa, nel migliore dei modi, con una visita molto intensa e partecipata al Santuario della Madonna della Guardia di Tortona dove riposa la salma di San Luigi Orione, visibile a tutti accanto all’altare principale. E’ stato un momento particolarmente sentito di comunione delle diverse realtà orionine italiane,  molto intenso e bello, dove noi operatori ci siamo spontaneamente seduti, tutti, alla destra dell’altare vicini fisicamente al nostro Santo Protettore e Ispiratore.

Don Aurelio, Padre Provinciale della Congregazione,   alla fine della messa ha dichiarato che non gli era mai successo di celebrare la messa solo alla metà destra della Chiesa! Grazie San Luigi Orione e buon lavoro a tutti.