News

 

Salve, ho deciso di non presentarmi perchè penso non sia poi così importante. Dove lavoro alcuni mi chiamano Marco e per lungo tempo sono stato Alessandro, per alcuni sono "Il Capo", per altri Professore, ma adoro quando una signora mi chiama Tereso.

Lavoro al Centro Diurno Don Orione di Selargius da quasi 15 anni e in tutto questo tempo ho imparato che non importa come ti chiamano, l'importante è che ti chiamino.

Il nostro Centro "brulica" di persone; alcuni vengono chiamati "malati d'Alzheimer", altri  definiti "disagiati psichici", altri ancora si dice  abbiano "deficit cognitivi", ma a Noi piace vedere Persone. Quando vedi le Persone spariscono i malati, spariscono i pazienti, spariscono gli ospiti e rimangono gli Uomini e le Donne ognuno con le proprie caratteristiche, elementi ineguagliabili che ci rendono unici e inimitabili.

Quello che volevo sottolineare con queste due righe è ciò che faccio qui al Centro Diurno, ma non rivelerò nemmeno la mia professione poichè non penso che nemmeno questo sia poi così importante.

Ho impiegato un po' d'anni per capire una cosa così semplice e ovvia, ma talvolta anche per assimilare dei concetti basilari occorre del tempo, occorre uscire dagli schemi, uscire dai ruoli, per comprendere infine che sono UTILE. Sono Utile alla vita delle persone, sono Utile e quindi Servo; servo a qualcosa e servo qualcuno.

La prima volta che lessi le parole di San Luigi Orione <<Dobbiamo essere servi di Cristo e dei poveri>>, ammetto che storsi il naso. Non intendevo essere lo "schiavo" di nessuno e vedevo il "sottomettermi" al prossimo come il primo passo  con il quale mi sarei annullato, non essendo più d'aiuto nè a me stesso, nè tantomeno agli altri.

Ma travisavo completamente il suo messaggio.

Ora quando le persone mi ringraziano, ringrazio a mia volta, poichè senza di loro non avrei nessuno a cui rivolgere i miei servigi. Il mio è divenuto un eterno dare e ricevere. Faccio più o meno le stesse cose che facevo anni addietro, ma con occhi nuovi.

Felice di essere Utile, Lieto di Servire,  Servo per Scelta,  Servo per Amore.